I Wonder Stories

I Wonder Stories, un appuntamento mensile per poter vedere su grande schermo documentari in una serie di uscite a evento di due o tre giorni (lunedì, martedì e mercoledì) sviluppate su misura con un approccio in cui il film del mese viene accompagnato da contenuti speciali. Il progetto I Wonder Stories è realizzato in collaborazione con Biografilm Festival – International Celebration of Lives, Regione Emilia-Romagna, Unipol Gruppo Finanziario e FICO Eataly World. •

11-12 DICEMBRE 2017:  Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi di Marco Martinelli
Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi ripercorre, attraverso il racconto-evocazione di sei bambine, i venti anni agli arresti della leader della Lega Nazionale per la Democrazia in Birmania e Premio Nobel per la Pace. Un film d’arte, caratterizzato da un immaginario visivo originale e contemporaneo, che sa arrivare al vasto pubblico. Il racconto prende vita in un magazzino di costumi teatrali: lì una bambina si avventura, e da lì ci conduce in un Oriente gravido di cronaca politica intessuta a musiche e colori sgargianti. A una Aung San Suu Kyi interpretata con intensità da Ermanna Montanari, si alternano i ritratti burattineschi dei generali-dittatori, dei Nat-spiriti cattivi, dei giornalisti e inviati dell’Onu, dei comici ribelli perseguitati dal regime. 

22-24 GENNAIO 2018: MY GENERATION di David Batty
La Londra degli anni Sessanta: l'esplosione della cultura pop, la Beatlemania, la minigonna, la fame creativa. Le barriere culturali crollano e fa la sua comparsa una generazione completamente nuova: anticonvenzionali, ribelli, pieni di energia, non fanno parte di una élite aristocratica ingessata e lontana dalla realtà. Sono i giovani della working class. L'attore premio Oscar Michael Caine ci porta per mano nella mitica Swinging London alla riscoperta degli artisti che fecero grande quella stagione culturale, dai Beatles a Twiggy, dal fotografo David Bailey a Marianne Faithfull, dai Rolling Stones alla stilista Mary Quant, creatrice della minigonna.

19-21 FEBBRAIO 2018: RESET – STORIA DI UNA CREAZIONE di Thierry Demaizière, Alban Teurlai
Clear, loud, bright, forward: è una coreografia di trentatré minuti con sedici ballerini, preparata per la sua prima stagione da Benjamin Millepied, ballerino e coreografo, che dal 2014 al 2016 è stato direttore del balletto dell'Opéra National de Paris. Il film racconta la genesi dello spettacolo e la vita della compagnia di balletto nella prestigiosa istituzione francese, colta nel momento in cui il look, le idee e lo stile del giovane neo-direttore ne rivoluzionano scelte, codici, stile... e persino le assi del palcoscenico. Una storia intima che regala insieme un dietro le quinte, tra le vite e i pensieri dei giovani ballerini.

19-21 MARZO 2018: RUMBLE – IL GRANDE SPIRITO DEL ROCK di Catherine Bainbridge, Alfonso Maiorana
"Sii fiero di essere un Indiano, ma attento a chi lo racconti". Era il consiglio che gli anziani Mohawk, la tribù di sua madre, davano al chitarrista Jaime Robbie Robertson. La tradizione musicale dei nativi americani ha aiutato la musica statunitense a conquistare il mondo. Le chitarre rock di Link Wray e Jesse Ed Davis, il blues di Charley Patton, la canzone d'autore di Peter La Farge e Buffy Sainte-Marie. E Jimi Hendrix, il più grande di tutti, con il suo sangue Cherokee. Nel film che ha vinto il Premio speciale della giuria al Sundance 2017, arriviamo a toccare radici culturali che appartengono anche a noi, profonde e spesso tradite, recise. Ma indimenticabili.

23-24 APRILE 2018: BILL VIOLA – THE ROAD TO ST.PAUL'S di Gerald Fox
A sei anni, Bill Viola ha rischiato di affogare: non è un caso se il più grande videoartista dei nostri giorni ha sviluppato la sua carriera in una costante ricerca incentrata sul crinale tra la vita e la morte. Dal 2014 nella Cattedrale di St. Paul a Londra troneggiano due sue grandi opere, moderne pale d'altare che illustrano l'una la Madonna e l'altra quattro martiri, uno per ogni elemento: aria, acqua, terra e fuoco. Il racconto della loro concezione, costruzione, installazione, è un percorso più che decennale di introspezione e creazione compiuto da Bill insieme alla sua compagna di vita e di lavoro Kira. Il risultato sono immagini universali, che fanno riflettere sulla nascita, la morte, l'amore, il sacrificio. Arte che interroga sul nostro ruolo nel mondo e sul destino a cui siamo chiamati.

Nei Cinema:

  • Multiplex Omnia Center
  • Multiplex le Befane
Acquista Ora