ACQUISTA

RICCIONE CINEMA D'AUTORE: APRILE 2017

La programmazione di cinema D'autore che propone per nove mesi all'anno, ogni lunedì e martedì, un'ampia proposta di pellicole selezionate.
Le serate sono inoltre precedute da un aperitivo offerto da BIO'S KITCHEN.

CINEMA D’AUTORE #4 2017
CinePalace/Riccione - Comune di Riccione - Istituzione Riccione per la Cultura

LOVING
Di Jeff Nichols. Con Joel Edgerton, Ruth Negga - U.S.A., Regno Unito 2016 - 123’
Lunedì 3 aprile ore 21.00 - Martedì 4 aprile ore 20.30
Stati Uniti, 1924. Lo stato della Virginia emanava il Racial Integrity Act, una legge rimasta in vigore addirittura fino al 1967, che vietava tra le altre cose a persone di razza bianca di sposare persone di altre razze. “Loving” presentato al Festival di Cannes 2016 racconta la storia vera del matrimonio interrazziale tra Richard Loving, bianco, e sua moglie Mildred Jeter, “colored”. Nel 1958 lei rimase incinta e i due, che vivevano in Virginia, andarono a Washington, in Columbia, a sposarsi per poi far ritorno nella loro cittadina. La polizia a causa dell’incrocio razziale che sarebbe avvenuto con la nascita del bambino li arrestò ed condannò a un anno di prigione o, in alternativa, ad un esilio di 25 anni fuori dallo stato della Virginia. Richard e Mildred si spostarono in Columbia finché, nel 1964, proprio la moglie decise di raccontare la propria storia a Robert Kennedy, procuratore generale e, di lì a poco, senatore. La loro storia arrivò all’ACLU (American Civil Liberties Union) e a un giovane avvocato che li seguì nella loro causa, convinto che, attraverso di loro, avrebbe potuto far scrivere una sentenza storica. Ed è quello che accadde nel giugno del 1967, quando ad esprimersi sul caso fu la Corte Suprema degli Stati Uniti, che mise al bando il Racial Integrity Act dopo oltre quarant’anni dando così il via ai matrimoni misti e ad un processo di abbattimento delle misure segregazioniste in ogni campo.

IL VIAGGIO
Di Nick Hamm. Con Timothy Spall, Colm Meaney - Regno Unito 2016 - 94’
Lunedì 10 aprile ore 21.00 - Martedì 11 aprile ore 20.30
Un film sulle leggi della vecchia politica, sul cinismo e la durezza, la stima e il rispetto per l’avversario che permettono di superare le differenze più estreme e trovare un accordo per il bene comune. Gli storici protagonisti della storia sono entrambi scomparsi – Ian Paisley nel 2014 e il più giovane Martin McGuinness il 21 marzo di quest’anno – e la realtà di ciò che avvenne ormai sepolta con loro. Nel 2006 il governo britannico ottenne un risultato storico, con gli accordi di pace nell’Irlanda del Nord, dopo una guerra civile durata decenni con oltre 3000 vittime. Per farlo però, doveva nascere un governo congiunto dei due maggiori partiti della regione, irriducibili nemici, due opposti estremismi e due contrastanti visioni del mondo, incarnate in due uomini duri e puri che nemmeno si parlavano. Fatalità volle che prima dell’accordo, i due avversari tornassero insieme a Belfast con un jet privato, per permettere a Paisley di partecipare ai festeggiamenti per il suo cinquantesimo anniversario di matrimonio. McGuinness si offrì volontariamente di accompagnare il rivale. Nessuno sa cosa di dissero, ma venne trovata un’intesa in seguito alla quale Ian Paisley divenne primo ministro e McGuinness suo vicepremier nel governo di coalizione. Non solo, tra di loro si creò, se non un’intima amicizia, una forte complicità che fruttò loro il nomignolo di The Chuckle Brothers, da una coppia di comici inglesi. La qualità della scrittura, i dialoghi l’umorismo delle battute e delle situazioni, le trovate e soprattutto il livello della recitazione ne fanno un piccolo miracolo.

PLANETARIUM
Di Rebecca Zlotowski. Con Natalie Portman, Lily-Rose Depp, Emmanuel Salinger - Francia, U.S.A. 2016 - 105’
Martedì 18 aprile ore 21.00
Nella Parigi degli anni ‘30, Kate e Laura Barlow sono due spiritiste americane impegnate in una tournée mondiale nella Parigi di fine anni Trenta. Mentre affrontano le difficoltà di nuove pratiche, incontrano il potente produttore cinematografico André Korben, tanto visionario quanto contestato acquisitore di una compagnia francese sollevata dalla crisi con tecniche di marketing americane. Una volta rimasto abbagliato dalle sorelle Barlow, Korben offre loro un contratto di un anno per ambiziosi progetti. Laura, però, capirà ben presto quali siano le vere ragioni per cui l’uomo desidera averle al suo fianco. La storia delle sorelle Barlow si ispira alle vicende delle sorelle Fox, tre sorelle medium americane che hanno inventato lo spiritismo alla fine del XIX secolo, grande mito americano. Il loro successo è stato considerevole, portando alla nascita e al prosperare di una dottrina con centinaia di migliaia di adepti in tutto il mondo, fino ai circoli intellettuali dell’Europa. Per un anno, una delle tre sorelle è stata assunta da un ricco banchiere per incarnare lo spirito della moglie defunta.

ELLE
Di Paul Verhoeven. Con Isabelle Huppert, Virginie Efira, Christian Berkel, Alice Isaaz - Francia, Germania, Belgio 2016 - 130’
Mercoledì 26 aprile ore 21.00
Un raffinato noir alla Chabrol, innervato di morbosità e pieno di ironia, in concorso all’ultimo Festival di Cannes, vincitore di due Golden Globe. La performance di Isabelle Huppert è di quelle davanti alle quali mettersi sull’attenti e lasciar spazio all’ammirazione. Nel ruolo dell’imperturbabile capo di una società di videogiochi, nel lavoro, nelle relazioni sentimentali, nella routine familiare e delle amicizie, nulla sembra sfuggirle, ogni manifestazione di debolezza o sbavatura sembrano bandite. Fino a quando una sera, rientrata a casa, Michèle subisce l’aggressione di uno sconosciuto: un atto brutale, che si rivelerà carico di inattese conseguenze emotive. La reazione di Michèle non è quella che gli amici e l’ex marito si aspettano: imperturbabile, la donna cerca di rintracciare il suo violentatore e intreccia con lui un rapporto sadomasochistico perché non vuole essere compatita né avvertita come una possibile vittima, per non minare il suo lato autoritario e forte.

CINEPALACE viale Virgilio 19 - Riccione 0541 605176
Ufficio Cultura 0541.608369 - Ufficio IAT 0541.426050 - www.riccioneperlacultura.it






Nei Cinema:

  • Cinepalace Riccione